Gambatesa

banner cradle

Gambatesa Stemma

Gambatesa (Iammatése in molisano) è un comune italiano di 1 437 abitanti della provincia di Campobasso, in Molise. Dista dalcapoluogo circa 30 chilometri ad est e circa 10 chilometri dal confine tra Molise e Puglia. Posto sulla collina e immerso nel verde, offre un'ampia visuale sul lago di Occhito; ha un'estensione di 43 km². Probabilmente il centro esisteva all'epoca romana, anche se si sviluppò come castello deiLongobardi nell'VIII secolo. Il nome proviene da un difetto fisico del primo proprietario. Il castello si sviluppò in epoca angioina nel XIII secolo, sotto il controllo di Riccardo Pietravalle, favorito di Roberto D'Angiò. Nel 1399 Ladislao di Durazzo concesse il feudo alla famiglia Galluccio di Napoli. Nel XV secolo invece passò ad Andrea di Capua, da cui il nome del castello. La famiglia Caracciolo fu l'ultima dinastia ad avere il controllo feudale di Gambatesa, fino al 1806. Da visitare il Castello Di Capua, posto sull'altura del colle Serrone, al centro del quartiere storico, ha subìto lungo i secoli varie trasformazioni. Da Castello-fortilizio a Castello-residenza feudale in epoca medioevale, fu trasformato, nel sec. XVI, in Castello-palazzo rinascimentale dalla famiglia feudataria dei Di Capua. Divenne poi proprietà baronale-marchesale e quindi proprietà privata (oggi rientra nei beni appartenenti allo Stato). È ben visibile l'originaria massiccia struttura medioevale di forma quadrata con la merlatura guelfa sul lato Sud-Ovest e le torri angolari in direzione nord-est, mentre sono di stile rinascimentale il portale bugnato, le finestre e la loggetta con tre archi a tutto sesto che si aprono sulla facciata nord-ovest, aggiunta nel XV-XVI secolo. L'interno si presenta oggi, dopo i recenti restauri, come una pregevole pinacoteca per l'abbondanza di affreschi, eseguiti da Donato da Copertino (Decumbertino) e discepoli nel 1550 su commissione di Vincenzo I di Capua, duca di Termoli e conte di Gambatesa. Espressione del manierismo cinquecentesco, il ciclo dei dipinti, raffigurante paesaggi, grottesche, tendaggi, pergolati, scene mitologiche e allegoriche, costituisce nel suo insieme una testimonianza di arte di notevole livello artistico. Di particolare interesse sono le figure allegoriche delle virtù cardinali

 

 

 

Attività:
Visita borgo
 
Visita castello  gratuita
Degustazione dei prodotti topici (confetture e taralli artigianali)  € 3,00
Visita all’ azienda locale denominata “Il fruttuoso Carmelo”

 

Scheda "ABITARE I LUOGHI" clicca QUI
Scheda per DIRIGENTE SCOLASTICO clicca QUI

SCHEDA ADESIONE

 

Calcola il percorso per arrivare sino a Gambatesa, clicca su "altre opzioni", verrai indirizzato alla mappa dove poter inserire il punto di partenza.