Crecchio

banner cradle

Crecchio Stemma

Crecchio è un comune italiano di 2 842 abitanti della provincia di Chieti in Abruzzo. Il paese conserva l'aspetto di un piccolo borgo medievale dominato dal castello ducale, che attualmente ospita il Museo dell'Abruzzo bizantino e altomedievale. Il castello è sito su di un colle tra i due fiumi Arielli e Rifago. Il castello è composto da quattro torri angolari che racchiudono altrettanti corpi di fabbrica, La torre originaria di nord-est è la più grande di tutt'e quattro, è realizzata con blocchi di pietra sbozzata ed è suddivisa in tre livelli, di cui il pianterreno è rialzato. Il castello è cinto da un perimetro di mura che racchiudono anche un giardino. Si accede al castello tramite un ponte. Ha pianta quadrata, nell'aspetto di organismo residenziale gentilizio. Costituito da quattro corpi serrati da torri angolari.
• Torre dell'Ulivo: torrione normanno della struttura originaria dell'XI secolo, composta da tre livelli, con piano terra destinato a deposito di viveri. L'accesso è possibile grazie a una stretta scala a chiocciola, usata per le ronde di guardia.
• Torre aragonese: benché ricostruita dopo il 1943, affianca la torre normanna e risale al XV secolo. È a pianta quadrata ed è decorata da una sommità con merlature e beccatelli.
• Torri De Riseis: le due torri gemelle sono settecentesche e hanno pianta quadrata, con sommità a tetto spiovente. La decorazione consiste nelle finestre bifore a tutto sesto su ciascun lato. La base di ciascun lato ha profonde arcate cieche, segno dei bastioni della fortezza medievale. Solo il lato d'accesso è diverso, perché ha un arco di entrata che precede il chiostro con scalinata monumentale. Vi è, su un pilastro, lo stemma della famiglia De Riseis del 1789.
L'interno venne danneggiato dai bombardamenti del 1943, e dunque interamente ricostruito negli anni '60 fedelmente all'originale, è privo degli arredi originali. In quanto bene pubblico, negli anni '80 ospitò la sede Municipale poi trasferitasi in altro luogo, lasciando spazio al nascente Museo dell'Abruzzo Altomedievale e Bizantino di cui è sede. Nella stanza precedente l'accesso alla torre normanna si conserva un letto a baldacchino simile a quello originario dei Duchi di Bovino, insieme a questo una cassapanca entrambe di provenienza esterna al castello, quivi collocate per ricostruire l'ambiente dove dormì Vittorio Emanuele III. Una collezione di fotografie immortala le visite varie del Principe Umberto II negli anni '30, nonché la famiglia reale sfollata nel 1943. Il resto delle sale è piuttosto spoglio, contenenti le teche dei reperti archeologici. Solo la torre De Riseis, presso l'ala grande del piano terra, conserva una volta a botte con stucchi tardobarocchi.

 

 

 

Attività:
Visita borgo
   € 1,00
Visita castello ducale De Riseis d’Aragona (incluso museo archeologico)  € 3,00
Visita al museo dell’Abruzzo bizantino ed Alto-medioevale (incluso castello)
 € 3,00
Degustazione dei prodotti topici  € 5,00

 

Scheda "ABITARE I LUOGHI" clicca QUI
Scheda per DIRIGENTE SCOLASTICO clicca QUI

SCHEDA ADESIONE

 

Calcola il percorso per arrivare sino a Crecchio, clicca su "altre opzioni", verrai indirizzato alla mappa dove poter inserire il punto di partenza.