Chiauci

banner cradle

Chiauci Stemma

Chiauci è un comune italiano di 225 abitanti della provincia di Isernia nel Molise. Il territorio è attraversato dal fiume Trigno che è stato sbarrato per far posto alla diga di Chiauci. In origine si chiamava Clàvicia, e ne era feudatario per conto del conte di Molise, il barone Oderisio de Rigo Nigro, esponente della famiglia che ne conservò i possessi sino all'epoca degli Svevi (XIII secolo), quanto Tommaso de Rigo Neigro, tra i baroni della "Terra di Lavoro", prese dei prigionieri lombardi nel 1239. All'epoca di Carlo I d'Angiò Chiauci fu dei Bucca e l'ebbero in feudo dal 1269, cadetti do governo di Napoli. Successivamente il feudo passò alle famiglie del Bosco, dei Montavano, dei Ferrante de Capua, le cui figlie lo cedettero ai Sanfelice di Bagnoli del Trigno nel XVI secolo. Chiauci fu data poi ai del Greco all'epoca del viceré spagnolo Pietro da Toledo, comprata dai de Petra nel 1626, passò ai Capuano e ai de Mari. Il nome nei secoli cambiò in "Chiavico", "Clauce", e poi nell'attuale, nel 1807 faceva parte del distretto di Isernia, governato da Frosolone, ed era una frazione di Civitanova del Sannio. Nel 1811 Chiauci divenne un comune autonomo, ma dal 1927 al 1935 divenne nuovamente frazione, stavolta di Pescolanciano.

 

 

 

Attività:
Visita alla Chiesa del Ss.mo Rosario (seconda copia fedele del Sacro Sudario)
     € 1,00
Parco avventura CERRIS PARK – emozioni sospese nell’aria in assoluta sicurezza in località S. Onofrio - Vari percorsi  a partire da € 5,00

 

Scheda "ABITARE I LUOGHI" clicca QUI
Scheda per DIRIGENTE SCOLASTICO clicca QUI

SCHEDA ADESIONE

 

Calcola il percorso per arrivare sino a Chiauci, clicca su "altre opzioni", verrai indirizzato alla mappa dove poter inserire il punto di partenza.