Il progetto Abitare i luoghi si arricchisce della didattica laboratoriale per conoscere il territorio. Laboratorio sulla Favola e sulla scrittura antica a Palmoli

Scritto da Abitare i Luoghi

Bello studiare la storia sui libri, ma ancor più bello sapere che quelli sono fatti avvenuti nei luoghi che oggi abitiamo…Luoghi che spesso nonostante la vicinanza non conosciamo così bene. Venerdì 12 Aprile le classi 3B, 3C, 4A e 4D della scuola primaria “G. Spataro” IC1 di Vasto sono andate in trasferta scolastica a Palmoli (CH), nell’ambito del progetto “Abitare i luoghi” coordinato dall’associazione RicercAzione di Orazio Di Stefano,

per una visita guidata del borgo, in cui i ragazzi di varie istituzioni scolastiche hanno fatto le prove della rievocazione storica che ci sarà il 12 maggio 2019,  ma non solo, i ragazzi hanno visitato anche il museo storico del paese presente nel castello marchesale. Nel castello i bambini di Vasto si sono cimentati poi anche in due laboratori didattici, uno sulla scrittura Cancelleresca tipica dei monaci amanuensi e l’altro sulla favola nel castello scritta da Rosaria Spagnuolo.

IMG 2921IMG 2877IMG 2906

 

Importante è stato il laboratorio propedeutico all’uscita didattica svolto in classe il 6 Aprile, in cui i ragazzi mediante il memory storico, il gioco interattivo “A ddò vuliss’ campà” e il power point sulla storia di Palmoli, sulla scrittura antica dei monaci, ideati da Rosaria Spagnuolo hanno compreso la storia essenziale del nostro territorio.

IMG 2886

IMG 2928IMG 2930

I laboratori coordinati da Fabiana Bolognese, Mariana Cinalli, Debora Fioriti e Valentina Ubaldi, hanno avuto lo scopo di valorizzare e far conoscere in modalità nuove il territorio, dare ai ragazzi la possibilità di avere una partecipazione attiva, per la costruzione della conoscenza, sollecitando la riflessione e l’intelligenza critica, ma al tempo stesso la collaborazione, in un ambiente anche di divertimento.

Durante il laboratorio di scrittura antica, svolta nel bellissimo castello di Palmoli, i bambini erano emozionati e impazienti di vivere quest’esperienza, hanno  imparato ad utilizzare con delicatezza i pennini che molti di loro non avevano mai visto e soprattutto utilizzato. Hanno fatto diverse prove, si sono esercitati su un semplice foglio bianco e una volta sicuri della loro scrittura hanno trascritto i loro nomi su una pergamena in corsivo cancelleresco, mediante modelli dati ad ognuno. I bambini hanno così creato dei bellissimi lavori da portare con loro come ricordo di questa giornata.  Sono rimasti tutti affascinati di come un tempo questo fosse l’unico modo per trascrivere un libro e divertiti dalle loro mani, che non erano mai state così sporche di inchiostro… Molti hanno espresso il desiderio di poter ripetere l’esperienza per continuare a esercitarsi e diventare dei veri amanuensi!

Il laboratorio che riguarda la favola ha visto i bambini fare un percorso districato lungo le stanze del castello illuminato da tante candeline. In ogni stanza li attendeva una pergamena con un capitolo della favola, una storia coinvolgente con un finale riflessivo. Al termine hanno svolto attività di animazione alla lettura per comprendere meglio la storia.

Siamo sicuri che di ritorno a Vasto le menti dei nostri piccoli amanuensi hanno fatto tesoro di questa giornata, speriamo che questo sia solo l’inizio di un percorso che valorizzi luoghi pressoché sconosciuti della zona in cui ogni giorno batte il nostro cuore.

Fabiana Bolognese

Valentina Ubaldi

Categoria: